Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

Latest news

Nerviano Medical Sciences presents data regarding a potent new cytotoxic molecule for ADC generation
Nerviano, Italy 13th October 2016 – At the 7th World Summit focused on ADCs (San Diego, CA), Nerviano Medical Sciences presented new data regarding the immunoconjugate drugs field, an area of intense interest in the Oncology R&D sector.
During the event NMS researchers described the targeted anticancer effects obtained in preclinical models with an ADC obtained by combining the thienoindole NMS-P945 with trastuzumab, an antibody already used for the treatment of HER2+ breast cancer. NMS-P945, which acts by binding to DNA, is characterized by its highly potent tumoricidal activity and high amenability to antitbody conjugation.

 
Using antibodies which selectively recognize cancer cells conjugated with appropriate cytotoxic drugs, ADCs (antibody-drug conjugates) allow highly cytotoxic molecules to be specifically released at the desired site of action, i.e. within tumor tissue. This leads to selective killing of tumors cells, limiting side effects against normal tissue.
 
As one of its innovative platforms focused on targeted therapies, Nerviano Medical Sciences’ ADC payload technology has already drawn significant interest from the biotech market, with recent licensing agreements signed this year with Oxford BioTherapeutics Ltd and MediaPharma A.G.
 
“Science Corner” di Nerviano, ospite il dr Siena dell’Ospedale Niguarda: “Tra le due strutture di Ricerca e Cura una collaborazione...

Nerviano, 8 maggio 2015 - Innovazione, condivisione del sapere scientifico ed eccellenza a livello internazionale. Queste le caratteristiche della fruttuosa e storica collaborazione tra il Niguarda Cancer Center dell’Ospedale Niguarda Ca' Granda di Milano e il Centro di ricerca oncologica Nerviano Medical Sciences.

 

A descriverne le attività il Dr. Salvatore Siena - Oncologo e Direttore del Niguarda Cancer Center dell’Ospedale Niguarda Ca' Granda - che ha commentato: “Per un Ospedale come il Niguarda di Milano collaborare con i ricercatori di Nerviano è una grande opportunità, che consente di attingere a farmaci che si sono rivelati molto efficaci già nella fase iniziale dello sviluppo. Le nuove molecole vengono, infatti, studiate e sviluppate con l’approccio dell’oncologia di precisione, in modo specifico e personalizzato, quindi, sul tumore e sul suo profilo genico.


“Questo metodo
- ha aggiunto Salvatore Siena - permette al clinico di poter riscontrare i risultati e l’efficacia dei farmaci in studio già nella prima fase e agevola, di conseguenza, uno sviluppo più rapido delle terapie oncologiche innovative.”


Il Seminario del Dr. Siena, dal titolo “Avanzamenti della terapia del carcinoma del colon retto metastatico nel 2015: tradurre scoperte in terapie efficaci”, è stato l’occasione per fare il punto anche sulle innovazioni rese possibili dalla fattiva e storica collaborazione tra la ricerca nervianese e l’Ospedale milanese, storico luogo di cura e cultura per la salute.

“Questa efficace e virtuosa collaborazione porta entrambe le istituzioni ad essere pioniere in alcune aree dell’oncologia terapeutica di precisione come, ad esempio, quella del tumore colon retto, con un altissimo livello innovazione e condivisione del sapere scientifico che merita di competere con i principali e riconosciuti centri di ricerca a livello mondiale. E non dimentichiamo che in Italia il bisogno di cura per questa malattia è molto importante essendo il tumore più frequente e anche la seconda causa di morte per tumore.”

“Il nostro contributo all’oncologia moderna ha visto tracciare nuovi percorsi di diagnosi e cura, finora mai esplorati per il carcinoma del colon retto, attraverso la scoperta di ben due nuovi target terapeutici e due modificazioni geniche del tumore.”

La ricerca traslazionale all’avanguardia svolta a Nerviano aiuta, infatti, ad identificare in laboratorio le caratteristiche dei tumori maggiormente sensibili ai nuovi farmaci, per poi guidarne l’utilizzo in clinica attraverso l’identificazione diagnostica, a priori, dei pazienti che meglio risponderanno al trattamento.

La ricerca di Nerviano Medical Sciences sulla genetica ematologica: identificati un possibile nuovo approccio terapeutico per il trattamento delle...

Nerviano, 8 giugno 2015 - Nerviano Medical Sciences ha collaborato come ‘industrial partner’ ad un progetto internazionale di ricerca e alta formazione sostenuto dal competitivo e prestigioso programma Marie Skłodowska-Curie Actions, che ha visto il coordinamento dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

L’iniziativa HEM_ID “HEMatopoietic cell IDentity: genetic and epigenetic regulation in normal and malignant hematopoiesis” ha coinvolto, in 3 anni di intensa attività, 7 paesi europei, 13 gruppi di ricerca accademici tra i più rappresentativi e 12 fellows provenienti anche da India e Usa.

Il Centro di Ricerca nervianese ha messo a disposizione dell’intero network di ricerca la propria piattaforma tecnologica e l’ampio know how di innovazione in oncologia e nei trattamenti personalizzati.

 

“Grazie a questo progetto – commenta il dr. Fabio Gasparri, Head of Cell Assay Technologies di Nerviano Medical Sciences - abbiamo generato un saggio cellulare esclusivo che ci ha permesso di individuare nuovi promettenti composti che potrebbero costituire la base per lo sviluppo di terapie innovative per beta emoglobinopatie, che costituiscono un serio problema sanitario su scala mondiale.”

“Inoltre, le attività di ricerca
- aggiunge il ricercatore - hanno lavorato parallelamente su un doppio binario e ci hanno permesso di identificare alcuni geni coinvolti nel controllo della proliferazione cellulare che rappresentano - ora per tutta la comunità scientifica - nuovi e finora mai indagati target per potenziali trattamenti oncoematologici, in particolare per le leucemie mieloidi.”

Il contributo del progetto, nato a fine 2011 e in prosecuzione fino a ottobre di quest’anno, è quindi nell’elevato apporto culturale alla conoscenza scientifica ma anche nell’esclusiva opportunità di alta formazione. Sono stati selezionati a livello mondiale i profili di 12 giovani ricercatori che hanno potuto lavorare attivamente sulle ricerche e, contemporaneamente, conseguire un dottorato di ricerca.

Già parte del Settimo Programma Quadro promosso dall’Agenzia Europea per la Ricerca, questo progetto rappresenta un ‘best case’ di collaborazione tra l’industria privata e quotate università e istituti di ricerca europei, presentato anche nel recente evento Marie Skłodowska-Curie “Bridging Business and Research” proprio con l’obiettivo di condividere e stimolare queste partnerships di valore.

I fattori di successo dell’intero progetto sono stati la forte integrazione, la piena complementarietà di attività e di competenze e il comune mutuo interesse di tutti i soggetti coinvolti a livello internazionale.

MediaPharma Licenses Nerviano Medical Sciences’ Drug-Linker Technology to Develop Novel Antibody Drug Conjugate

Reiden (Switzerland), Chieti (Italy) and Nerviano (Italy) – 07 September 2016 – MediaPharma (MP), a biotech company focusing on the discovery and development of monoclonal antibodies, bispecifics and antibody drug conjugates (ADCs) against new targets in oncology and Nerviano Medical Sciences (Nerviano), a company of the NMS Group dedicated to the discovery and development of breakthrough treatments for cancer, today announce that they have signed a license and a supply agreement that will allow MP to develop Nerviano’s ‘payload’ (drug-linker) technology on a MP-exclusive target for an ADC designed to meet unmet needs in the field of cancer.

As a result of this agreement, Nerviano will receive undisclosed fees, development linked milestones and royalties for granting MP access to its technology. Nerviano will lead the effort in the manufacture and supply of its payload technology.

Nerviano’s payload technology of new DNA intercalating agents is based on a proprietary thienoindole scaffold, characterized both by potent antitumor activity and by physicochemical properties that are highly compatible with deployment as antibody payloads. Nerviano’s core technologies in the field further include: medicinal chemistry expertise, know-how for establishing proof of concept, GMP manufacturing of payloads as well as efficacy and safety profiling of ADC’s.

Jean-Frédéric Sauniere, M.D., Ph.D., Chief Executive Officer at MediaPharma, commented: “This collaboration with NMS brings to Mediapharma great assets to complement our expertise in immuno-oncology, in particular for the creation of new ADCs against key targets and therefore offering hope for our patients ”

Stefano Iacobelli, M,D. Co-founder and Chief Scientific Officer at MediaPharma, commented: “Antibody-Drug Conjugates (ADCs) are a developing area of cancer drug technology that offers selective targeting of cancer cells. This targeted ADC approach has the potential to optimize the delivery of the cancer drug to the tumor. This means that, in contrast to traditional chemotherapy these novel agents target and attack the cancer cell so that healthy cells are less severely affected. So far, three ADCs have been approved for cancer treatment, but all leading Pharmas are in the process of developing and launching ADCs therapeutics."

Barbara Marenco, President of Nerviano Medical Sciences, commented: “We are very pleased to have signed this licensing deal with MediaPharma. This new agreement marks an additional achievement in our strategic alliances objectives and we are excited about the prospect of expanding the potential of our payload technology platform through new valuable collaborations.”

 

 

Vinaora Nivo Slider
To give you a better browsing experience, NMS Group and Group Companies use own and third part cookies.
Browsing this web site, you allow to use them, according to our  
Cookie Policy.